24/04/17

Tre giovani annoiati. E poi finiscono in galera. Mi ricordano alcuni miei coetanei carpigiani negli anni '80.

LINK: http://www.voce.it/it/articolo/2/cronaca/bus-contro-il-meucci-1-il-racconto-della-notte-brava-/

Tre giovani, comunque italiani e carpigiani acquisiti, che hanno voluto fare un numero. Una bravata. Sfociata in reati e danni. Con il rischio di conseguenze anche peggiori. Forse con i tempi, cambiano anche il tipo di bravate, e le conseguenze. Non mi pare che non succedesse anche quando avevo quell'età. Chi si ricorda l'incendio della CMB, ad esempio, negli anni '80 ? E altre faccende, tipo coloro che dipinsero le strisce bianche su una strada di campagna in una notte di nebbia per fare andare le auto nel fosso ? O i tanti atti vandalici perpetrati proprio ad alcune scuole ? Tra gli autori, alcuni sono stati al fresco per un po'.

E sempre tra questi autori, alcuni erano figli di brave persone. Poi quanti morti per overdose, in quegli anni. Sempre noia era. La “ roba “ aiutava a evadere.

Porca miseria, invece di giudicare i genitori, ci si provi a mettere nei loro panni adesso. Che non vuol dire essere buonisti. Vuol dire essere realisti. 

A quell'ora minorenni in giro, sicuramente lascia perplessi. E anche parecchio. Ma che ne sappiamo di casa di ognuno ? Giusta ora la galera. Gli farà bene ai giovani li. Nel bene e nel male. Nel senso che ad ogni azione segue una conseguenza. E non devono rimanere impuniti.

Ma giudicare a sproposito, beh, mi pare assai puerile. E poco intelligente. I CC hanno fatto quel che dovevano fare, i giudici faranno quel che dovranno fare. Il resto competerà a chi competerà. 

A me una situazione del genere, beh, fa solo una gran pena. Anche il linciaggio che ne consegue. 

E ribadisco: non è vero che “ una volta non era così “. Altrimenti le carceri minorili sarebbero vuote. Credo.

Davide Boldrin



22/04/17

NOI, LISTA CIVICA. Vista da Davide Boldrin.


E così, ecco qua la faccenda. Adesso con questo post posso rispondere ad un po' di domande che mi sono state poste a me medesimo personalmente ( come direbbe Catarella del commissario Montalbano …) .

- Ovviamente NOI, LISTA CIVICA è già stata in qualche modo puerile, sbeffeggiata dagli avversari di centrosinistra e centrodestra. E questo è positivo. Evidente che la faccenda suscita interesse nelle persone stanche della solita politica in qualche modo “ partitica “, almeno per quanto riguarda l'ambito locale. In fondo siamo a Novi, mica a Roma... e neppure a Bologna.

Gli avversari al momento, sono da una parte il centrosinistra che finge di rinnovarsi, dall'altra il centrodestra che neppure finge. Per cui alla domanda “ cosa pensi degli altri “, beh, siamo in democrazia, è giusto che ognuno provi a fare il suo. Per quanto riguarda magari come già provano in qualche modo a “ dare addosso “, penso che un bel “ PFUI ! “ di disneyana memoria, possa rendere l'idea ( giusto per evitare quella frase che cita volgarmente l'organo riproduttivo maschile …)

-La storia nasce già da un bel po' di tempo addietro. Nasce in consiglio comunale grazie alla pazienza e all'intelligenza di Mauro Fabbri, e alle “ piroette creative “ di Andrea Ferraresi. In modo però, attenzione, quasi casuale. Semplicemente si voleva “ battere pari “. E ci si è riusciti. Poi l'idea di tentare di fare qualcosa che non fosse la solita cosa, beh... è ovvio che può nascere da chi esperienza politica e/o tattica già ce l'ha. Mica ci si può improvvisare. Da qui la leggenda del buono (io..) del brutto ( Riccardo Bassi ) e del cattivo ( Giampaolo Travasoni ). Le leggende hanno un fondo di verità, chi lo nega ? Ma il noto film di Sergio Leone, è sufficiente ?

Per il resto sarete aggiornati dai canali ufficiali. E io sono assai contento di terminare questo giro, aiutando concretamente, sullo stile del “ compagno Z “ di taurasiana memoria coloro che da adesso in poi, ci metteranno la faccia ( e anche il sedere qualche volta. Già lo sai, Enrico. Per questo, grazie ). 

BUON LAVORO !!
E in bocca al Lupo !

Davide Boldrin


16/04/17

Buona Pasqua e buon compleanno al Papa emerito Benedetto XVI ( 90 ). E questa sera su Rai Tre...


LINK: http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/puntate/nasce-joseph-ratzinger/105/default.aspx

Il 19 aprile del 2005 Joseph Ratzinger, nato il 16 aprile del 1927 in Germania a Marktl sull'Inn, nella diocesi di Passau, diventa l’erede di Karol Woityla, Papa Giovanni Paolo II. Per il suo pontificato sceglie il nome di Benedetto XVI. Nel 1977 Paolo VI lo ha creato Cardinale. Nel 1978 il Cardinale Ratzinger ha dunque preso parte al Conclave per l’elezione di Giovanni Paolo I, e nel mese di ottobre dello stesso anno ha partecipato anche al Conclave che ha eletto Giovanni Paolo II. Il 25 novembre del 1981 Papa Wojtyla lo ha nominato Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e Presidente della Pontificia Commissione Biblica e della Commissione Teologica Internazionale. Ora, un documento congiunto della Chiesa cattolica e delle Chiese ortodosse fissa definitivamente il primato del pontefice di Roma, aprendo la strada alla riunificazione delle due Chiese e sanando una divisione che risale allo scisma del 1054. Benedetto XVI, il 265° pontefice di Roma, in questo documento parla di sé e della sua famiglia, delle sue convinzioni e delle sue strategie.
--------------------------------------------------
Piano piano, a Dio piacendo, forse, spariranno tutte le faccende " fantachiesistiche " sulle sue dimissioni, arrivando a comprendere che si tratta di un uomo che ama talmente la Chiesa, da comprendere che non è " roba sua ". Diversamente magari da quelli che proprio lui non sapeva come in qualche modo, correggere. Uomo geniale ma umile.

Stiamo parlando di:

1) " Braccio destro " di San Giovanni Paolo II
3) Papa rivoluzionario
2) Consigliere fidato di Papa Francesco.

Buon compleanno, Papa Benedetto XVI. Fanno 90.




Davide Boldrin
(P.s.:per chi non lo sapesse, lui si ricorda ancora di quando venne a Rovereto. Non è una boldrinata