13/01/19

Menù odierno: " SAN " Giulio Andreotti, perché sarebbe meglio la secessione, e perché buona parte di preti e vescovi, hanno rotto le scatole.

Si lo so, scrivo poco sul blog. Ma se è per quello mi sono anche stancato di movimenti, parrocchie, municipi e robe varie. Per il 2019 mi sono dato come obiettivo " pubblico " di fare solo " il gatto ( neppure il leone...) da tastiera ", ogni tanto. Avrei una certa voglia di farmi i miei e basta, e di dir la mia ogni tanto. Va da se che chiederò anche di cambiare il portavoce, la in un certo contesto, perché mi pare sia ora.

Partiamo da quello che ( bisogna che ve lo dica, e non è un segreto ) è il mio modello ideale di politico, statista, uomo e credente:



GIULIO ANDREOTTI


Cosa è un democristiano ? Essenzialmente è un DEMOCRATICO, che pensa che TUTTI abbiano diritto di esprimersi politicamente, e che TUTTI abbiano qualcosa di buono da dare. Persino i comunisti di una volta ( quelli che credevano che la Russia fosse il paradiso ...) i piddini, e gli attuali leghisti ( traditori del loro stesso statuto, oltretutto...).  Ovviamente un democratico di, chiamiamola ispirazione cristiana, dovrebbe avere la consapevolezza che ogni persona è persona e ha una storia. E che cerca la felicità come me. Per cui un DEMOCRISTIANO, ovvero DEMOCRATICO e CRISTIANO, non lascerebbe mai 49 persone in balia del mare ( ma questo problema ha rotto i maroni tanto, a me, e sarà oggetto di critiche a preti, vescovi ecc, come ultimo tema ).

GIULIO MAFIOSO ? Avete rotto il cazzo, su questo. Semmai troppo accomodante al sud. Eh già.

E comunque, buon compleanno GIULIO. E spero di diventare come te. E da lassù, tieni d'occhio l'Italia, e magari aiutaci a dividerla in tre (3) come sarebbe opportuno...

Ecco un paio di link: 



LA SECESSIONE. 
NECESSARIA IN ITALIA.

Veniamo ora a quella faccenda per cui mi sarei impropriamente preso del leghista, da anni. Non ho mai avuto nessuna tessera della lega, sarei un civico da sempre, anche quando non sapevo di esserlo ( la prova QUI ) , convintamente " pro-territorio dove sto io ". Per questo mi era simpatica la lega NORD. NORD. NORD. NORD. Mica quella di adesso, che mi pare sia proprio il tradimento totale all'ideale originario.

Pensate sia una sbruffonata, la mia ? Una cosa senza senso ? Beh, questa è roba non di Davide Boldrin, ma autorevole. Fate vobis. Ecco:



PRETI E VESCOVI CHE ROMPONO I MARONI: 

La considerazione è che con tutti i problemi che ci sono, l'opinione pubblica deve essere per forza convogliata su STRANIERI SI, STRANIERI NO ? A me, hanno rotto davvero le scatole, sia i quelli SI che quelli NO. Da una parte i buonisti da suicidio culturale, che appena uno è straniero, " poverino" ( ma vaffanculo ! ) dall'altra i vecchi bachucchi da suicidio culturale pure quelli, che non capiscono che il mondo cambia, e che appena uno è straniero e scuretto, è criminale ( ma vaffanculo!). D'altronde questo è un paese che viene da una parte, da gente che diceva che in Russia si stava bene ( ma che coglioni i comunisti !!!) e dall'altra che la Patria con il duce era cosa buona ( ma che coglioni i fascisti!!!). Coglioni non è una offesa: è una constatazione dati gli esempi citati.

Poi ci si mettono i preti. BASTA !!!!!! BASTA !!!!! Ma ci si chieda come mai si è al punto che si ha paura di 49 persone disperate. Ce lo si chieda.

CARRÓN AL CORRIERE: «I SOVRANISMI SONO FALLIMENTARI. IL CRISTIANO DEVE VINCERE LA PAURA»

Articolo di per sé estremamente corretto, e condivisibile. 
Ma ha rotto le scatole  anche lui, Carron, come parte dei preti e dei vescovi. Perché la Chiesa, come buona parte degli attuali politici, quelli come me, che tirano avanti la carretta con sacrificio, che confidano nel padreterno, non se li caga praticamente più. E allora vaffanculo. Anche io sono persona e storia. Mi sa che i padri di famiglia che faticano, siano destinati a diventare atei. 

Au revoir, io il gilet giallo, lo uso per l'81/2008 e basta. Anche se...però..quasi quasi..

Davide Boldrin

P. S. : E a me, San Francesco mi sta su. Da sempre. Ce ne sono di migliori. San Benedetto da Norcia, ad esempio.