16/08/17

Io, dovrei diventare più cattivo, intollerante, magari anche crudele. Educatamente, e con bon-ton. Niente sarcasmo e ironia, con taluni. Tempo perso. “ Predica da anziano “ .

Siamo al 16 di agosto, sono in ferie, mi faccio qualche giretto, un po' sto a casa, poi me ne andrò un poco al mare. E che c'entra, si chiederà il lettore ? Adesso ve lo spiego. Succede che se a me era passata, ad altri no. Chi sono gli altri ? Gli sconfitti. E i tifosi degli sconfitti. La sintomatologia è evidente quando si gira per il paese, quando incontri persone che arrivano a non salutarti più, e/o che ti guardano con una certa stizza. A questo punto credo che la faccenda durerà a lungo. Per cui con le minoranze, che hanno perso le elezioni in malo modo, credo che la nuova maggioranza dovrà essere intollerante. Costoro, gli sconfitti in malo modo, pur rappresentando una parte di elettorato, l'unica cosa che hanno in mente è quella di mettere i bastoni tra le ruote. Non gli interessa niente del bene comune, è palese. Si stanno atteggiando diversamente da noi ex-opposizioni: Questi ragionano nel più becero dei modi beceri che si possa immaginare: TANTO PEGGIO TANTO MEGLIO. Questi, non valgono nulla, sono ininfluenti e a tratti incapaci. Si sentono defraudati, e magari pensano “ noi ci siamo impegnati ecc. “. Certo. Ma ora non siete più niente. Nessuno. Non valete politicamente una cicca. Poi in futuro si vedrà. Quindi, cari della “ maggioranza “, vi “ pungolo “: democrazia partecipata si. Ma quelli, lasciateli fuori. Non contano a niente, lo sanno e gli rode. Poi i non eletti di quelli, sono diventatati acidi da far paura. Ecco, quelli li, non vanno proprio considerati in nessun modo. “ Il vecchio “ ( io ) , sa cogliere. Datemi retta: Con i signori nessuno, astiosi, beh, meglio essere inflessibili, bocciare ogni loro, ed evitare approcci ( al bar, anche anche, ma politicamente, evitare assolutamente. Non valgono più nulla poverini, in fondo. Lo sanno, e gli rode. ) .

Insomma, siate inflessibili e superiori ( questo già lo siete …). Perché non c'è speranza. Proprio no.



Davide Boldrin

( Un anziano )  

15/08/17

Eh, a Carpi non c'è santo che tenga. Li, solo la Madonna assunta in cielo...


Il 15 agosto a Carpi festa dell'assunzione, come ogni anno, processione. Quest'anno il Vescovo era fiero e contento, perché la messa si è finalmente celebrata nella ritrovata cattedrale.

Per quanto riguarda la faccenda che a Carpi, sia una cosa particolarmente sentita, rimandiamo alle immagini sotto. Si possono notare che anche i vari poteri economici, civili, militari, hanno capito che a Carpi, eh, non c'è santo che tenga ( con tutto il rispetto per il patrono...). Solo la Madonna. Eh, magari se facessimo il comune unico, che so, poi anche dalle nostre parti.... 




Ora, qui ci mettiamo un po' di foto perché rendono l'idea:













 Infine alcuni commenti alla Boldrin, che non possono di certo mancare: 

Questo signore nella foto, solitamente " paparazza " lui. E' il direttore del settimanale VOCE . E a me piace " paparazzare " chi " paparazza " di mestiere;


e guarda caso, è stato " paparazzato " proprio qui vicino ( in realtà è stato un caso, ma la sottolineatura eh, ci stava...) :


altro paparazzo, eccolo qui, Fabrizio Stermieri ( dai denunciami, io l'ho pubblicata... ;-)    ) 


Infine, un video. " MIRA IL TUO POPOLO ", guardate nei pressi di cosa " è partita " ...: 

video



Davide Boldrin