15/06/19

Esercitazioni da consigliere regionale Emilia Romagna: Accordo quadro E.R. - AIMAG

Premessa: TUTTO IPOTETICO. Tanto ipotetico.

Insomma, confermo una certa mia disponibilità ad una candidatura alle elezioni regionali prossime venture. 
Lo scrivo pubblicamente, così facciamo saltare un po' di persone sulla sedia.
Con chi ? Tutto a tempo debito, so stare perfettamente al mio posto.
Confermare disponibilità non vuol dire essere automaticamente candidati.
Essere candidati, non vuol dire essere automaticamente eletti.
Poi mettiamoci pure il fatto che ci credono più altri, che il potenziale candidato stesso ( ovvero IO ME MEDESIMO ...) vedremo nel tempo.
Mal che vada, sarà stata una delle mie solite " sparate ". 

Nel mentre però, tra il serio e il faceto, facciamo " esercizio ". Ammettiamo che per errore succeda davvero, mica vorrei trovarmi impreparato come quelli che si trovano quasi per sbaglio a essere protagonisti di un ballottaggio e poi non sapere cosa fare in caso di eventuale vittoria.

Quindi si sbircia un po' qua un po' la per capire cosa succede-
Ad esempio talvolta si trovano anche a casa propria faccende Moderatamente Democratiche, che potrebbero creare degli sconquassi mediatici, ma che occorre saper gestire in modo idoneo, usando il giusto peso e valutando se sia utile oppure no un certo risalto mediatico. Sempre con RISERVA di valutazione, per usare un altro esempio.

Per cui come esercizio prendiamo spunto da una delibera di giunta regionale, la 883 del 5 Giugno 2019, che riguarda anche il territorio di potenziali ipotetici elettori, ovvero un po' a Novi di Modena, un po' a Carpi, un po' a Concordia e via discorrendo.




La delibera in oggetto ( ricevuta via email dagli iscritti alla newsletter di questo blog oppure scaricabile QUI  ) è un " papiro " di 25 pagine, un atto effettivamente propositivo e anche pregno di prospettiva.

Poi abbiamo anche ciò:



A Fossoli di Carpi, ne abbiamo uno in funzione. Altri nell'area Nord. Impianti " piccoletti ".
Un gruppo di 3 società, in cui AIMAG non c'entra, vorrebbe costruirne uno, diciamo " grandino ", a Concordia sulla Secchia.

Insomma sbirciamo. Niente di che. Solo esercizio, come dire, amatoriale.

Davide Boldrin

( Quello che scrive in modo strano, che non si capisce mai bene cosa vuol dire. Uno che " puzza "un po' insomma. Ma come dice il detto.. " mei pusàr ed sigola, che pusàr ed caioun " -TRADUZIONE: Meglio puzzare di cipolla che puzzare di caione. Citazione dei contadini della bassa degli anni addietro - )